Necessaria una mobilitazione generale, reale e concreta a tutela dei diritti umani e dell’infanzia

Home / Blog / Politica / Necessaria una mobilitazione generale, reale e concreta a tutela dei diritti umani e dell’infanzia
Necessaria una mobilitazione generale, reale e concreta a tutela dei diritti umani e dell’infanzia

di Gabriella Strizzi – Democrazia Cristiana

Il Movimento femminile e per le Pari Opportunità della Democrazia Cristiana sta sviluppando con forza un’azione politica per denunciare e contrastare i fatti scandalosi che sono accaduti a Bibbiano (Reggio Emilia) e che il sistema politico/parlamentare, nonchè quello mass mediatico sembrano voler trattare con molta sufficienza, se non vi è addirittura un tentativo di “insabbiare la cosa”.

Come ormai purtroppo appurato, in maniera davvero meschina e riprovevole, si portavano via i figli alle famiglie, accusando i genitori di abusi inventati di sana pianta, onde poter lucrare su di loro e darli in affido a strutture.

Si è giunti addirittura a provocare scariche elettriche per manipolarne i ricordi; a falsificare i disegni per avvalorare le accuse; che si ometteva di consegnare ai bambini lettere e regali dati dai genitori naturali.



Tutto questo veniva fatto oltre che per soldi anche per garantire il diritto ad avere un figlio a tutti i costi a coppie che non potevano averne naturalmente, calpestando così il diritto dei genitori naturali.

Per vent’anni dunque, senza che nessuno alzasse un dito verso questo sistema tanto lodato e portato a esempio in tutta la regione Emilia Romagna, centinaia di bambini ai quali è stato fatto il lavaggio del cervello, sono stati strappati alle famiglie, mantenuti in affido incassando i relativi contributi regionali e sottoponendoli a un circuito di cure private a pagamento.

Di questo scempio abbiamo purtroppo poca traccia sui giornali e sulle TV, come se rispondessero tutti a un ipocrita e complice ordine di scuderia. Come mai non leggiamo articoli dei soliti noti giornalisti e opinionisti radical chic?

Questo silenzio è il fallimento delle istituzioni. Questo silenzio è la violenza più profonda. Questo silenzio è inaccettabile !

La Segreteria nazionale del Movimento femminile e per le Pari Opportunità della Democrazia Cristiana sente dunque forte la necessità di sensibilizzare tutte le Dirigenti e le Attiviste del Movimento Femminile D.C. ad attivarsi in maniera corale, studiando ed approfondendo il problema nelle sue molteplici sfaccettature, per produrre un MANIFESTO PROGRAMMATICO che ci dia le linee guida per come AGIRE.

E’ anche necessario reclutare nuove attiviste che vogliano aiutare il Movimento Femminile della Democrazia Cristiana a portare avanti una battaglia di civiltà, oltre che di riallineamento degli standard Italiani a quelli Europei.

Molte persone si limitano a postare commenti su Facebook.

Noi come MOVIMENTO POLITICO, fortemente caratterizzato dalla attenzione ai DIRITTI UMANI ed AI DIRITTI DELL’INFANZIA, cosi come anche alle politiche a salvaguardia della Famiglia e dei ceti svantaggiati, dobbiamo interrogarci su AZIONI CONCRETE, COORDINATE e MEDIATICAMENTE RILEVANTI, esperendo tutte le possibili sinergie con ENTI, ASSOCIAZIONI ed organismi di garanzia ISTITUZIONALE e portando il nostro sdegno – se necessario – alla Corte Europea di Strasburgo per i diritti umani.

Chiediamo anche al PARLAMENTO VIRTUALE (per la legalità e la giustizia) di fare propria questa battaglia, in quanto crediamo che sia una battaglia di civiltà da combattere tutti insieme.

Condividi su
  • 85
    Shares

Un commento su “Necessaria una mobilitazione generale, reale e concreta a tutela dei diritti umani e dell’infanzia

  1. Quello che non e chiaro per noi ,sara’ tutto chiaro per Salvini ,Fratelli D’italia ,e Berlusconi ,stanno solo prendendo tempo per far nascere un nuovo partito di Berlusconi ,unirsi ad una qualunque forza di centro per Governare l’italia .Allora la mia domanda e ‘ non sarebbe meglio ricostruire la Democrazia Cristiana e fare l’eader Berlusconi visto ai tempi di mio nonno lui era un vero democristiano .Enzo Faneli Coordinatore Nazionale Movimento Giovanile DC e pari diritti.

Lascia un commento